SAN GIOVANNI - IL QUARTIERE CHE NON C'E' - 2 - ORIGINE DI UNA PAROLA | Bed and Rome and Breakfast

sabato 18 febbraio 2017

SAN GIOVANNI - IL QUARTIERE CHE NON C'E' - 2 - ORIGINE DI UNA PAROLA

 

Lasciando Piazza San Giovanni in Laterano, quella con l'obelisco per intenderci, dalla parte del battistero, si imbocca Via dell'Amba Aradam. Sulla destra si trova la zona ospedaliera con il San Giovanni e l'Addolorata, che costituiscono un polo unico, e il Britannico il cui ingresso si trova su Via Santo Stefano Rotondo. Ma lasciamo pure perdere gli ospedali, in fondo non siamo qui per farci curare, e restiamo invece su questa via. Quante volte abbiamo sentito dire "qui ci sta un ambaradan" per intendere che ci sta una gran confusione? Molte probabilmente, e ci saremo chiesti da dove derivi questa strana parola. Ecco, questa strada ci fornisce la risposta.
L'Amba Aradam
L'Amba Aradam è un altopiano (amba in lingua locale) dell'Etiopia dove nel 1936, durante le guerre coloniali, le truppe italiani sconfissero quelle abissine in una battaglia che ebbe, in realtà, ben poco di eroico. In aggiunta, tre anni dopo, nello stesso posto una ribellione locale venne stroncata utilizzando gas tossici già vietati dalle convenzioni internazionali. Perché, caduto il fascismo, si sia deciso di mantenere questo toponimo celebrativo per una via importante di Roma resta per me un mistero, ma tant'è. Tra l'altro durante la battaglia si venne a creare una situazione piuttosto ridicola dalla quale è derivato, appunto, il modo di dire qui ci sta un ambaradan.
Avvenne infatti che alcune tribù locali pensarono di sfruttare la situazione alleandosi alternativamente ora con l'una, ora con l'altra parte in battaglia. Insomma, quello che fino a un minuto prima era un alleato, un minuto dopo iniziava a sparare contro a seconda di chi offriva di più.
Al rientro in Italia un qualche ignoto soldato, inconsapevole del fatto che stava creando una nuova parola e modo di dire, riferendosi a una situazione confusa inizio a dire "qui è come ad Amba Aradam, qui è un'Amba Aradam". In breve il modo di dire entrò nell'uso comune, anche per l'assonanza con baraonda, le due parole vennero fuse in una sola con la m finale sostituita da una n.
Via dell'Amba Aradam sarà in breve tempo (nota importante: per breve tempo bisogna ben intendersi sul significato che, per una città che ha 2700 anni di storia, non è lo stesso valido in qualsiasi altra parte del mondo) il luogo dove si troverà la prima stazione archeologica della metropolitana di Roma. Infatti, durante i lavori di realizzazione della omonima stazione della linea C che si troverà verso la fine della via verso Porta Metronia, sono stati rinvenuti i resti di una grande caserma risalente alla prima metà del II secolo che venne demolita e interrata quando vennero realizzate le Mura Aureliane.

Nessun commento:

Posta un commento